fbpx
News

The European Art of Taste debutta ad Asia Fruit Logistica 2019

By 30 Luglio 2019 Agosto 1st, 2019 No Comments

Sarà il debutto in Asia del Progetto The European Art of Taste, finanziato dall’Unione Europea e dalle aziende associate a CSO ITALY: Apofruit, Origine Group, Kingfruit, Joinfruit, Mazzoni, Oranfrizer, RK Growers (Hall 3B stand F20) a cui si affiancheranno, ad Asiafruit Logistica, nell’area espositiva comune, Infia e CIV, con uno stand collettivo di 188 metri quadrati che metterà in evidenza i prodotti e le aziende top dell’ortofrutta italiana.
Il Progetto European Art of Taste, attivo per il triennio 2019-2021, prevede importanti azioni di comunicazione sul mercato di Hong Kong, Cina, Taiwan e Giappone con un budget totale 3,6 milioni di euro.
La Fiera Asia Fruit Logistica rappresenterà un vero e proprio trampolino di lancio dei contenuti del progetto in Asia con la presenza dei top manager delle aziende italiane partecipanti, la distribuzione in fiera di tutti i materiali informativi dedicati e l’organizzazione di un evento serale riservato ai media.
L’area espositiva offrirà la possibilità di accogliere i clienti con degustazioni di prodotti gourmet Made in Italy appositamente preparati per l’occasione dal catering italiano Sapori di Maggio dello chef Marco Maggio con sede a Hong Kong.

L’Italia vanta una lunga tradizione come produttore leader a livello europeo di frutta e verdura ed è riconosciuta in tutto il mondo per la qualità dei prodotti, coltivati secondo rigorose regole a tutela della sicurezza e salubrità. Da oltre 30 anni l’ortofrutta italiana segue disciplinari di produzione integrata divenuti oggi un modello europeo.
Il territorio di produzione, particolarmente vocato all’ortofrutta consente di ottenere risultati qualitativi unici e riconoscibili.

Il kiwi è il principale prodotto disponibile sui mercati asiatici nel periodo di commercializzazione che va da novembre a maggio.
Recentemente l’Italia ha prodotto oltre 400.000 tonnellate di kiwi (dati CSO Italy) anche se il potenziale produttivo consentirebbe un’offerta complessiva di circa 600.000 tonnellate e si colloca al secondo posto al mondo dopo la Cina.
Il kiwi italiano è disponibile oggi a produzione integrata con una gamma differenziata di offerta che consente di soddisfare le richieste dei mercati più esigenti, dal kiwi verde, al kiwi giallo fino al kiwi rosso di recente introduzione.

Oltre al kiwi, nel panorama produttivo italiano per l’Asia, gioca un ruolo di primo piano anche l’Arancia Rossa, un prodotto di straordinaria qualità e dai requisiti salutistici confermati da numerosi studi scientifici, disponibile sul mercato da dicembre a maggio.